ISSN 1590-3699 - Mensile - Anno XXIII - n° 7 - luglio 2014 - Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n. 46) - art. 1, comma 1, DCB Milano

In questo numero

da pagina 27 i moduli

FOCUS

NORMATIVA

FARMACIE

ECM

GRAVIDANZA

STUPEFACENTI,

La zona di

EDUCAZIONE CONTINUA

IN MEDICINA

51 CREDITI ONLINE

NEL 2014

■ editoriale

Investire sul beauty,

una scelta vincente?

N

RaffaellaFerrari

Le modifiche nelle modalità

prescrittive e di dispensazione di

sostanze stupefacenti e psicotrope

apportate dalla legge n. 79 del 16

maggio 2014.

Ogni mese una zona differente è analizzata nel

dettaglio per fornirvi dati inediti sull’attività delle

farmacie e del comparto salute e benessere.

on è più solo un trend ipotizzato dagli studi di settore, ma una

realtà concreta in linea con la nuova filosofia dei servizi in farmacia.

Stiamo parlando dell’offerta di trattamenti estetici che sempre più

spesso vengono proposti da personale qualificato, in un luogo

appartato e confortevole della farmacia. La cabina estetica, spesso allestita

su suggerimento di un marchio di cosmesi gi

à presente in farmacia, ha

finito per rappresentare un’ottima opportunità di fidelizzazione del cliente

a completamento dell’offerta di benessere. Il successo dell’iniziativa, ci

dicono gli intervistati nell’inchiesta del mese, è dovuto al riconoscimento di

una professionalità consolidata che viene vissuta dal cliente come garanzia

dell’efficacia e della sicurezza del trattamento. Infatti, il sodalizio tra l’esteti-

sta, con manualità e competenze proprie, e il farmacista nella proposta del

prodotto dermatologicamente più indicato, può portare grandi vantaggi in

termini di soddisfazione del cliente, con una ricaduta positiva sul fatturato

della farmacia. Una scelta imprenditoriale che apprezziamo, in linea con la

crescente richiesta di benessere di moltissimi cittadini. Una scelta neces-

sariamente meditata, che a nostro avviso dovrebbe includere investimenti

iniziali importanti per la costruzione di un’offerta di “bellessere” al top:

trattamenti hi-tech e apparecchiature all’avanguardia, cosmetici di alta

gamma, consigli mirati offerti da personale preparato e costantemente

aggiornato sulle metodiche più innovative. Ma non pensiamo a un centro

estetico, bensì a un luogo all’interno della farmacia in cui erogare servi-

zi legati al benessere, senza dimenticare l’aspetto sanitario della nostra

professione. Pensiamo a proposte complementari e di supporto al ruolo

del medico, a campagne di prevenzione come lo screening sul melanoma,

oppure a trattamenti viso cui abbinare un servizio di analisi della pelle.

Un esempio? Prima dell’estate un consiglio sul solare più adatto a ciascun

fototipo potrà aiutare il cliente a prevenire scottature e traumi post espo-

sizione e lo convincerà a tornare in autunno per preparare la pelle alla

stagione fredda, fidelizzandolo più di mille promozioni “tagliaprezzo”. In

questo modo la cabina estetica potrà rivelarsi una scelta imprenditoriale

vincente, e ci permetterà di strizzare l’occhio al mondo del beauty senza

perdere di vista il nostro ruolo primario di educatori della salute.

Il rinnovato portale di Federfarma

promette alle croci verdi, e per loro

tramite ai cittadini, di accedere in

maniera efficace e rapida a una

varietà di prestazioni e servizi, dando

vita a un circolo virtuoso della salute.

w

w

w w

w

ww

w

w

I gemmoterapici e gli integratori,

se opportunamente scelti,

offrono un valido supporto

per affrontare i disturbi che

possono comparire durante la

gestazione.

NOVITÀ IN FARMACIA

Treviso

.

.

. f

f

f a

a

a r

r

r m

m

m a

a

a c

c

ci

i

i a

a

a n

n

ne

e

e w

w

ws

•allepagg.22e23•

•apag.12•

•apag.14•

S

d’innovazione

e si leggono con

attenzione i dati del

2013 sull’andamento

del settore cosmetico,

questo ambito sono tornati a

crescere, dello 0,3%, superando

i 1.750 milioni di euro. In realtà,

quello che potrebbe sembrare

soltanto un tiepido segnale di

ripresa, indica forse qualcosa

di più: un nuovo trend che i

farmacisti hanno intercettato sul

nascere. Se da una parte, infatti,

le vendite dirette a domicilio

sono cresciute del 4,5%, insieme

a quelle dei cosmetici in

erboristeria (+ 2,8), sono invece

crollate in profumeria e nei

canali professionali (i prodotti

per l’estetica hanno subito

una flessione del 5,5%, quelli

per l’acconciatura dell’8,45).

Cosa significa questo? Che i

consumatori, evidentemente per

ragioni economiche ma non solo,

preferiscono farsi recapitare a

casa il prodotto acquistato online

o acquistarlo in luoghi un tempo

estranei al settore cosmetico.

Proprio come la farmacia che

sembra aver compreso bene

questi segnali.

gli ultimi disponibili

(quelli del primo trimestre del

2014 saranno presentati da

Cosmetica Italia nel corso di

questo mese), si comprendono

molte cose. Innanzitutto, la forza

del canale farmacia, e non solo

perché dopo il calo registrato

negli esercizi precedenti, nel

2013 i cosmetici venduti in

s

s.

.

. i

i

i t

t

t

INCHIESTA

PROFESSIONE

1

Quando si cavalca

l’onda della cosmesi

Bastano pochi metri quadrati

e un investimento economico

abbastanza contenuto per

trasformare la farmacia tradizionale

in una piccola spa dove coniugare

salute e bellezza. Ecco le

esperienze dei farmacisti che

hanno creduto nell’opportunità

offerta dall’introdurre la cabina

estetica in farmacia

Farmacia e territorio

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

FN MELAT OFF luglio.pdf

1 03/06/14

15:13

il dialogo corre

sul web

F

a

r

m

a

c

i

a

N

e

w

s

-

l

u

g

l

i

o

2

0

1

4

O

S

S

E

R

V

A

T

O

R

I

O

•apag.16 •

Giovanni D’Agostinis e Umberto

Borellini, due cosmetologi esperti,

ci guidano alla scoperta delle

novità tecniche e delle richieste

dei consumatori più attenti sui

deodoranti.

COSMESI

C’è profumo

•segueapag.10•

•apag.21•