ISSN 1590-3699 - Mensile - Anno XXIII - n° 11 - dicembre 2015 - Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n. 46) - art. 1, comma 1, DCB Milano

FN_VITAMINA C dicembre.pdf 1

02/11/15

10:14

C

www.farmacianews.it

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

■ editoriale

Regole uguali

Intolleranze alimentari

per tutti

quale uso corretto?

Raffaella Ferrari

N

on sappiamo quando si concluderà l’iter parlamentare

che porterà all’approvazione definitiva del Ddl concor-

renza, ma l’ingresso del capitale nelle proprietà delle

farmacie, nonostante la speranza di piccole modifiche

dell’ultima ora, sembra ormai un processo certo e irreversibile.

La questione rimane comunque spinosa, e il dibattito acceso, in

particolare sulle modalità di applicazione della norma.

Ci si chiede per esempio che fine farà l’autonomia professionale

del farmacista, soprattutto quella dei colleghi che si troveranno

a svolgere la loro attivit

à professionale da collaboratori all’interno

di grandi società di capitale.

È un quesito che troviamo assoluta-

mente legittimo, perch

é crediamo che l’onestà intellettuale vada

tutelata con la massima attenzione e protetta da tutta la categoria

come un bene prezioso, e non vorremmo venisse subordinata a

mere logiche di profitto.

Ci chiediamo che valore sar

à attribuito all’aspetto deontologico

e disciplinare della professione e se l’esperienza al banco conti-

nuerà ad avere un significato: come si potrà acquisire la titolarità,

con un biennio di praticantato in farmacia o sarà considerato

titolo preferenziale un master in Marketing & management? E

ancora, ci piacerebbe capire se il Governo sia intenzionato a porre

limitazioni ai possibili futuri “oligopoli” delle multinazionali, come

per esempio l’introduzione di un tetto massimo all’estensione di

catene, o un limite di partecipazione per i soci di capitale come già

avviene in Gran Bretagna, o analoghe soluzioni di contenimento

che potrebbero evitare l’egemonia dei cosiddetti category killer

specializzati in ambito sanitario. Queste grandi catene finireb-

bero per fagocitare la concorrenza e annullare le possibilità di

sopravvivenza delle piccole farmacie indipendenti.

Non siamo contrari tout court all’ingresso del capitale, credia-

mo invece che, in alcuni casi, possa ridare linfa a un mercato

“stanco” e rifondere capitali freschi alle farmacie in difficoltà,

ma condividiamo la preoccupazione di molti colleghi che chie-

dono da mesi una regolamentazione della materia. Le farmacie

italiane hanno bisogno di risposte chiare e di una progettualità

condivisa. Preferiremmo che tutti i nodi venissero sciolti dal

legislatore senza esitazioni e in tempi brevi, anche se alcuni

risposte potrebbero non piacerci. I nuovi interlocutori non ci

fanno paura: sarà la nostra professionalità a distinguerci ancora

una volta dalle grandi catene di distribuzione. Ma le regole

dovranno essere uguali per tutti.

Salute e benessere delle labbra

Le labbra, così come gli occhi, esprimono

sentimenti e stati d’animo quali gioia e

tristezza; la loro forma e il loro aspetto,

conferiscono al nostro volto armonia e

bellezza. Il trattamento dermocosmetico

quotidiano, volto alla correzione degli inestetismi

del viso, non può prescindere, quindi, dalla

cura delle labbra. Queste sono suscettibili

alle aggressioni degli agenti atmosferici che

causano, principalmente, secchezza, che va

contrastata con creme dall’azione idratante

e riparatrice. Tra le patologie minori che

colpiscono la bocca, invece, ci sono le afte che

si formano a livello di palato, gengive, lingua e

interno di guance e labbra, pur non essendo

una minaccia per la salute, sono comunque

dolorose. In fitoterapia e gemmoterapia ci si

Che chi vi si affida

ciecamente e chi

invece ne nega persino

l'attendibilità. Eppure,

grazie ai test per le

intolleranze alimentari, il

paziente ha la possibilità

di iniziare un percorso

di cura e di nuova

consapevolezza sul vero

ruolo del cibo, mediato

dal farmacista e dal

medico nutrizionista,

come spiegano gli

esperti di questo ambito

della medicina

commercio queste apparec-

chiature”?

Abbiamo voluto approfondire

la questione con chi, tra me-

dici e farmacisti, si occupa

di intolleranze alimentari e,

più in generale, di disturbi in

campo alimentare. Professio-

nisti sanitari che, quotidia-

namente, si trovano a dover

dare delle risposte, prima di

tutto, a un bisogno di salute e

benessere.

•segueapag.8•

CURA DELLA PELLE

Cioccolato di bellezza

Demonizzato e imputato quale

agente responsabile di obesità e

dell’insorgenza dell’acne giovanile,

il cioccolato si è rivelato un valido

e prezioso alleato per la salute e

il benessere della pelle. Grazie

agli studi effettuati negli ultimi

anni dai ricercatori, i quali hanno

dimostrato gli effetti benefici

del cioccolato, diverse aziende

hanno iniziato a realizzare intere

linee di cosmetici e di integratori

alimentari. Il contenuto medio in

polifenoli del cioccolato, infatti,

è di 134 μmol/g e il contenuto

in catechine antiossidanti è di

quattro volte superiore rispetto a

quello del tè nero.

S

le indagini diagnostiche mes-

se sotto esame, avrebbero

dato risultati a volte discor-

danti e dunque, deducono

gli autori, inattendibili. Poi,

perché, riporta Altroconsu-

mo, secondo l'Istituto Supe-

riore di Sanità i test “sono

privi di attendibilità scienti-

fica e non hanno dimostrato

efficacia clinica”. A questo

punto, verrebbe da chieder-

si: “perché allora sono in

econdo una recente

inchiesta pubblicata

da Altroconsumo,

i test per rilevare le

intolleranze alimen-

tari sarebbero un

bluff, una truffa bella e buo-

na. Questo perché gli esami,

ai quali si è sottoposta una vo-

lontaria, una giovane donna

di 25 anni in tempi e luoghi

diversi per certificare il valore

predittivo e riproducibile del-

avvale di piante antinfiammatorie, lenitive,

disinfettanti, cicatrizzanti e immunostimolanti.

Oltre all'echinacea, che stimola il sistema

immunitario, utili, in forma topica, anche

calendula, mirra, liquirizia e camomilla.

È Natale anche in laboratorio

Il periodo delle feste natalizie non passa

inosservato da nessuna parte e, anzi, si presta

per mettere in risalto l’attività dei preparati

galenici della farmacia. Mentre le persone

sono intente ai preparativi di pranzi in famiglia

e cenoni di fine anno, che portano con sé la

cerimonia dei regali per piccoli e grandi, è

possibile attrarre l’attenzione su profumi e aromi

tipici del periodo e, per l’occasione, confezionati

in pacchetti appositamente allestiti.

Zenzero, anice stellato, chiodi di garofano,

noce moscata e cannella, insieme ad agrumi,

frutti di bosco e ad altre spezie, sono preziosi

sia per l’aspetto olfattivo sia per l’eccellente

valore salutistico. Non a caso fanno parte della

composizione di numerose preparazioni della

tradizione galenica di cui troverete alcuni esempi

in questo articolo. Questo periodo dell’anno è

adatto anche per proporre gli amari medicinali

preparati nel laboratorio della farmacia.

In questo caso, però, bisogna, in base al

contenuto di alcool, prestare attenzione alla

normativa sulle bevande alcoliche.

•allepagg.24e26•

•apag.30•

CORSO ECM 2016

GESTIONE

PHARMACEUTICAL CARE

FORMAZIONE SUI NUOVI

FARMACI

RIPORTARE L’ATTENZIONE

SU FARMACO E PAZIENTE

Da un’analisi economica sul ruolo del farmaco

da prescrizione si giunge a delle considerazioni

più ampie su cosa contraddistingue la

farmacia: essere un presidio sanitario.

IL RUOLO DEL FARMACISTA

PER LA COMPLIANCE

“Novità in farmacoterapia” è il titolo del

nuovo corso, abbinato al giornale a partire da

gennaio. Tutte le informazioni nell’intervista

ai responsabili scientifici dei moduli.

Il primo studio randomizzato e clusterizzato,

denominato Re-I-Mur, mette in risalto

l'importanza della figura del farmacista nei

programmi di pharmaceutical care.

•apag.10•

•apag.12•

•apag.14•

INCHIESTA

I protagonisti

in provincia

di Venezia

•apag.4•

• a pag. 28•

1

FOCUS

IL FARMACISTA PREPARA

F

a

r

m

a

c

i

a

n

e

w

s

|

d

i

c

e

m

b

r

e

2

0

1

5