ISSN 1590-3699 - Mensile - Anno XXIV - n° 7 - Luglio 2016 - Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n. 46) - art. 1, comma 1, DCB Milano

FN_10ERBE luglio.pdf

1 25/05/16

10:14

www.farmacianews.it

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

n editoriale

Infermiere in farmacia,

La telemedicina in farmacia

Contemplata nel decreto legislativo che ha dato vita alla farmacia dei servizi, perché

parte integrante del processo di digitalizzazione della sanità, la telemedicina

sembra offrire un’altra interessante opportunità alla

figura del farmacista

quali possibilità?

Raffaella Ferrari

M

edicazioni semplici e bendaggi, cicli iniettivi intramuscolo

e sottocute, determinazioni analitiche di prima istanza,

servizi di telemedicina, attività di educazione sanitaria,

iniziative finalizzate a favorire l’aderenza dei pazienti al-

le terapie: queste sono alcune delle prestazioni che gli infermieri

possono erogare «nell’ambito delle competenze del proprio profilo

professionale» a supporto delle attività dei farmacisti. A prevederlo

è il Dm del 16/12/2010 che, in linea con quanto previsto dai decreti

sulla farmacia dei servizi, apre agli infermieri nuove possibilità di in-

tervento all’interno dei locali della farmacie o al domicilio dei pazienti.

Una strada alternativa e interessante che alcuni colleghi hanno

già intrapreso, non senza difficoltà, concedendo agli infermieri gli

spazi dedicati a servizi e autoanalisi. Dal punto di vista burocratico

le richieste non sono impossibili: il titolare della farmacia è tenuto

ad accertare che l’infermiere sia in possesso di titolo abilitante e

dell’iscrizione al relativo collegio professionale, inviare copie di tali

documenti alla Asl di competenza e stilare una lettera di incarico

in cui siano indicate la tipologia e la qualità dei servizi offerti dal

professionista. Delicata l’attribuzione delle responsabilità, ma gli

esperti interpellati ci hanno chiarito che quella civile e medico-legale

nei confronti dal pazienti è comunque a carico del soggetto che

svolge il servizio (è bene sia personalmente assicurato), mentre la

farmaciagarantisceperlocalieattrezzature. Sonomenochiarele

indicazioni relative alle modalità contrattuali, lasciate agli accordi tra

i singoli e perlopiù derivanti da normative locali o regionali.

Comunque sia, non sembrano dare i risultati sperati e spesso i co-

raggiosi colleghi faticano a coprire le spese sostenute per avviare il

servizio. In effetti, in assenza di Convenzioni o altri sistemi di remune-

razione, pur parziale, del servizio, non ci sembra che questo progetto

possa decollare e garantire una copertura economica sufficiente: ci

piacerebbe invece che gli organismi competenti considerassero le

opportunità di risparmio per il sistema sanitario, valutando per esem-

pio quanto potrebbero risparmiare anche solo riducendo gli accessi

dei codici bianchi ai pronto soccorso. Dobbiamo ammettere che gli

infermieri sono da sempre, al pari dei farmacisti, figure sanitarie

apprezzate dai cittadini per la loro umanità e la competenza pro-

fessionale: non vediamo in loro alcuna minaccia, ma semmai la

possibilità, per le farmacie, di offrire servizi aggiuntivi altamente

professionalizzanti. La creazione di una rete sinergica di operatori

della salute non potrà che migliorare le possibilità di cura sul territo-

rio e, perché no, portare un maggior numero di persone in farmacia.

Onicomicosi

problema infettivo

ed estetico

ALIMENTAZIONE

I benefici

Prodotti da frutti e semi oleosi, gli

oli vegetali dovrebbe essere assunti

ogni giorno. Qualche cucchiaio, da

soli o come condimento, ha una

valenza salutare. Senza dimenticare

che alcuni oli vegetali si trovano

anche sotto forma d’integratori e

prodotti farmaceutici.

•apag.34•

Come intervenire in

caso di traumi da sport

•apag.35•

degli oli vegetali

S

una piattaforma dedicata proprio a questo

servizio. «La piattaforma è una delle tre che

abbiamo sviluppato insieme a quella per le

prestazioni sanitarie e per gli altri servizi in

farmacia», spiega Gianni Petrosillo, ammini-

stratore delegato di Promofarma, «consente di

ottenere la refertazione in tempo reale di di-

versi esami diagnostici: elettrocardiogramma,

holter cardiaco, holter pressorio e spirometria.

Attualmente alla piattaforma hanno aderito

oltre 2.400 farmacie, con un incremento lento,

ma costante».

Il sistema consente di erogare un utile servi-

zio, ma anche di raccogliere in un database

i dati rilevati, altrettanto utili a comprende-

re l’efficacia del servizio. «Sulle quasi 20mila

refertazioni effettuate, riferite all’elettrocar-

diogramma, per esempio», riporta Petrosillo,

«nel 19% dei casi il cardiologo del centro di

telerefertazione, sulla base delle alterazioni

rilevate, ha invitato il paziente a compiere

esami di approfondimento; per l’holter pres-

sorio il dato sale al 33%, ma il risultato più

eclatante riguarda l’holter cardiaco: nell’8%

dei casi si sono registrate alterazioni da codice

rosso, quindi con l’invio del paziente al pron-

to soccorso, a testimonianza dell’importanza

dell’attività di prevenzione che la farmacia

può garantire sul territorio».

•segueapag.8•

Terapie integrative

delle infezioni alle basse

vie urinarie

La maggior parte di queste infezioni si risolve

con un ciclo terapeutico a base di antibiotici,

che dura circa due settimane. Tuttavia, la

terapia con antibiotici crea ceppi di batteri

resistenti che si distribuiscono in modo

ulla telemedicina varrebbe la pena

investire. Proprio come ha fatto Pro-

mofarma, la società di servizi di Fe-

derfarma, che, sulla scia del decreto

legislativo 153/2009, ha realizzato

OMEOPATIA

Tra le infezioni fungine più comuni,

le micosi delle unghie rappresentano

il 50% dei disturbi riguardanti questi

annessi cutanei. Se non curate

tempestivamente, si diffondono

causando scolorimento, ispessimento

e sfaldamento dell’unghia. Ciò che

caratterizza, in genere, la patologia

è la presenza di una micosi, tinea

pedis, a cui si è associata l’onicomicosi.

Due patologie, queste, che possono manifestarsi singolarmente

ma talvolta si sviluppano contemporaneamente, essendo entrambe

causate dall’azione di un fungo.

ben definito a livello mondiale. Diventa,

quindi, sempre più difficile risolvere

l’infezione ed eradicare l’egente patogeno.

Proprio a seguito dello sviluppo della

resistenza agli antibiotici, si stanno diffondendo terapie non-

convenzionali a supporto di quelle ufficiali, per aumentarne

l’efficacia e diminuire le recidive. Tra le terapie di supporto più

diffuse vi sono il succo di cranberry, il mannosio e i probiotici.

•apag.28•

•apag.32•

Novità

All’interno

l’inserto

staccabile con

il Corso ECM

da 35 crediti

INTERVISTA

WEB E SOCIAL MEDIA

FOCUS

COME CAMBIA LA

SOLARI, PROTEZIONE

COMUNICAZIONE

E PREVENZIONE

I farmacisti italiani, come

tutti ormai, dialogano in rete,

condividono saperi ed esperienze,

sperimentando un nuovo senso di

appartenenza alla professione.

Principi attivi e integratori nutrizionali

sono un utile aiuto per affrontare

l'estate. Senza dimenticare la protezione

delle creme solari e soprattutto la

prudenza nell’esporsi al sole.

MESSAGGIO DI

SALUTE CONDIVISO

La corretta alimentazione è alla

base del benessere degli italiani.

Per promuoverla dialogo e

collaborazione medico-farmacista

giocano un ruolo essenziale.

•apag.12•

•apag.6•

•Allepagg.22,25e26•

INCHIESTA

I protagonisti

in provincia

di Siena

•apag.4•

1

TECNOLOGIA

Le app della salute

In farmacia capita spesso di avere di fronte delle persone

evidentemente stressate. Sottoposte a ritmi frenetici e senza la

capacità di prendersi delle pause per ricaricarsi, queste sono il

classico esempio di cliente al quale potete consigliare una app

tra quelle segnalate in questo numero del giornale.

Le condizioni che la tecnologia cerca di favorire, con l’aiuto di

suoni e colori, sono controllo dell’ansia, equilibrio personale,

consapevolezza dei momenti positivi e meditazione.

•apag.39•

MEDICINA

NUTRIZIONE

F

a

r

m

a

c

i

a

n

e

w

s

|

l

u

g

l

i

o

2

0

1

6