www.farmacianews.it

n editoriale

di R. Ferrari

Come cambia

C

la farmacia

ome è cambiato il cliente della farmacia negli ultimi

anni? Quali sono le nuove necessità dei cittadini in

tema di salute e benessere? Quali sono i servizi più

richiesti? Lo abbiamo chiesto ai nostri lettori pre-

gandoli di rispondere a un questionario i cui risultati troverete

pubblicati a pag. 8. I dati ottenuti sono interessanti, ma non

sorprendono: per la maggioranza dei farmacisti intervistati il

cliente di oggi è più informato rispetto a quello di un tempo, per

molti di essi è attento alle novità, ma meno disposto alla spesa.

I colleghi ci raccontano di una clientela molto eterogenea,

autonoma e preparata, a volte critica. Ci raccontano storie

di una farmacia che sta cambiando. Ciò non deve stupirci: la

facilità di accesso alle informazioni ha creato una generazione

di utenti più documentati rispetto al passato. E questo non è

sempre positivo: molti clienti, infatti, entrano oggi in farmacia

senza aver consultato il medico, credendo di avere le idee chiare

e pongono richieste strane o impossibili, convinti che le infor-

mazioni ottenute sul web siano sempre attendibili.

Non ci sono dubbi: la globalizzazione dell’informazione ha mo-

dificato profondamente la fisionomia del consumatore e il suo

approccio all’acquisto. Dobbiamo tenerne conto, imparando a

riconoscere e a gestire le nuove esigenze dei cittadini.

Eppure, nonostante la notevole quantità di messaggi e di im-

pulsi all’acquisto che arrivano dai media (web, social, pubbli-

cità e non solo) la figura del farmacista continua ad avere un

ruolo di primaria importanza in campo socio-sanitario; non è

un caso infatti che “il consiglio” sia il servizio più richiesto

secondo il nostro sondaggio, mentre attività meno specifiche

per la nostra professione come i servizi di assistenza domici-

liare, le prenotazione Cup o i trattamenti estetici siano ancora

poco interessanti per i clienti della farmacia.

Professionali, competenti, e aggiornati: ecco come vedo i far-

macisti di domani. Esperti di farmaci e malattie ma non solo,

capaci di soddisfare con la stessa etica le richieste dei cittadini

per tutto ciò che riguarda salute, prevenzione e benessere.

Non mi ha mai preoccupato il futuro né lo spettro dei capitali e

le loro logiche commerciali: credo che chi saprà conferire una

forte identità professionale al proprio punto vendita e assol-

vere l’importante ruolo di educatore sanitario, che in molti ci

riconoscono, potrà guadagnarsi la fiducia dei propri clienti e

garantire un servizio specialistico a valore aggiunto che varrà

molto di più di mille promozioni.

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

FOCUS

COSMESI

FARMACI

ANSIA

PRENDERSI CURA

DEL CORPO

VORTIOXETINA,

PER LA DEPRESSIONE

Il nuovo antidepressivo

multimodale, caratterizzato da più

meccanismi d’azione, è disponibile

anche in Italia in classe A.

Per la terapia è possibile

sfruttare un approccio integrato

con le piante, ma spesso è

necessario un aiuto psicologico,

che è possibile trovare anche in

farmacia.

I consigli del farmacista nella

routine cosmetica quotidiana

durante e dopo le cure

chemioterapiche e radioterapiche.

C

FN_MELATONIN maggio.pdf 1

24/03/17

15:25

ISSN 1590-3699 - Mensile - Anno XXV - n° 5 - Maggio 2017 - Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n. 46) - art. 1, comma 1, DCB Milano

All’interno

l’inserto

staccabile

con il Corso

ECM 2017

da 35 crediti

F

a

r

m

a

c

i

a

n

e

w

s

|

m

a

g

g

i

o

2

0

1

7

C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

D4B_Progermila_Advance_Footer_265x65_Marzo2017.pdf 1 30/03/17 12:54

•segueapag.8•

•apag.10•

•Allepagg.23e26•

•apag.29•

•apag.33•

INCHIESTA

I protagonisti

in provincia

di Brindisi

•apag.4•

Un nuovo cliente in farmacia

sondaggio su abitudini e consumi

1

È più informato ed

esigente rispetto a ieri,

ma anche interessato

a ricevere consigli: è il

cliente della farmacia di

oggi, una persona da cui

il farmacista può trarre

molti insegnamenti,

come emerge dalla

nostra indagine

quantitativa realizzata

con il contributo dei

nostri lettori

«R

ispetto al “cliente tipo” del

passato, quello di oggi è

più esigente, informato,

disposto ad accettare i

consigli, disponibile alla

spesa o predisposto alle novità?». E ancora:

«quali servizi richiede maggiormente»? Sono

alcune delle domande che abbiamo posto

a un gruppo di nostri lettori, farmacisti,

per tracciare il profilo del cliente tipo della

farmacia di oggi.

I risultati (vedi grafici a pag. 8), non lasciano

dubbi. Per il 37% del nostro campione, il

cliente è più informato rispetto a quello di

un tempo, per il 36% anche più esigente. Pur

essendo disponibile ad accettare i consigli solo

nel 12% dei casi, il «consiglio» è il servizio

maggiormente richiesto (27%), segno forse

del disorientamento cui è esposto il cliente

Una spinta

di oggi, più informato appunto, ma anche

confuso e dunque alla ricerca di conferme da

parte di un professionista della salute, qual

è il farmacista. Solo un farmacista su cento

vede nel cliente dei giorni nostri una persona

disponibile alla spesa, segno, quest’altro,

della minor disponibilit

à economica della

clientela, fattore che tuttavia non impedisce

in 14 casi su 100 di riconoscere al cliente una

predisposizione alle novit

à.

Sul fronte dei servizi, invece, se il consiglio,

come già detto, è quello maggiormente

richiesto (27%), la meno ricorrente

è la

richiesta di assistenza domiciliare integrata

(1%), servizio evidentemente ancora poco

diffuso tra le farmacie: autoanalisi del sangue

(12%), consulenza nutrizionale (11%) e

prenotazioni Cup (10%), invece, sono gli altri

servizi più richiesti dalla clientela.

Assosalute, l’associazione che

raggruppa i produttori di farmaci

di automedicazione, ha di recente

lanciato il Self Care Forum con

la proposta di un Consensus

Document presentato a Milano lo

scorso 16 gennaio alla presenza dei

rappresentanti dei cittadini, delle

istituzioni, e di una serie di sigle di

categoria e che verrà presentato

anche a livello regionale. Farmacia

news ha approfondito il tema con

Maurizio Chirieleison, vicepresidente

di Assosalute.

•apag.6•

PROFESSIONE

per i farmacisti

I senatori Mandelli e D’Ambrosio

Lettieri hanno presentato un disegno

di legge “Disposizioni in materia di

attività professionali del farmacista”

che prevede un allargamento dei

campi d’azione dei laureati in

Farmacia. Un’analisi, passo passo,

dei benefici che otterrebbero i

farmacisti dall’approvazione del Ddl.

ASSOSALUTE

per il mercato

dell’automedicazione

Nuove competenze