C

M

Y

CM

MY

CY

MY

GARANTITO DA

CHEMIST’S RESEARCH.

Captolip è il primo prodotto contro il

colesterolo alto sottoposto a certificazione

di qualità per garantire costante livello

di Monacolina K e assenza di Citrinina.

Solo da Chemist’s Research, in Farmacia.

800 44 66 40

K

n editoriale

di R. Ferrari

Rivedere la tariffa

D

forse non basta

INCHIESTA

I protagonisti

in provincia

di Forlì-Cesena

•apag.4•

1

allo scorso 18 giugno il prezzo delle infiorescenze di

cannabis è stato fissato a 9,00 € al grammo com-

prensivo di Iva e inserito nell’allegato A della tariffa

nazionale dei medicinali, secondo quanto stabilito dal

decreto ministeriale 23/03/2017, pubblicato in GU n. 127 il 3

giugno. Visto il decreto, le principali associazioni di categoria

hanno segnalato al legislatore l’incongruità del prezzo stabilito,

evidenziando come tale valore si discosti in misura conside-

revole da quello praticato alle farmacie italiane dai distributori

di materie prime, fatta eccezione per la varietà venduta dallo

Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze che

al momento non è in grado di produrre quantità e qualità di

sostanza tali da soddisfare l’intera richiesta nazionale.

Ci si è rammaricati inoltre che il ministero abbia voluto ag-

giornare proprio ora una tariffa dimenticata dal 1993, finendo

per penalizzare la galenica, mentre ci saremmo aspettati che

venisse eliminata completamente, in linea con quanto accadu-

to negli altri ambiti della farmacia sotto le spinte liberiste del

post Bersani. Inoltre, almeno un terzo delle sostanze presenti

in tariffa non viene utilizzata nella pratica da anni e i prezzi

delle materie prime non sono in linea con le quotazioni attuali,

mentre gli onorari professionali sono del tutto inadeguati a re-

munerare gli adempimenti tecnici richiesti per l’allestimento di

preparazioni galeniche complesse come fiale, colliri o estratti

oleosi di cannabis.

Un plauso quindi alle associazioni di categoria per il loro in-

tervento e al ministro Lorenzin, per aver accolto la richiesta di

revisione della tariffa: con estrema rapidità è stato indetto un

tavolo di lavoro che avrà il compito di rivederla e aggiornarla in

modo più organico. Ma modificare la tariffa forse non basta:

con lo stesso puntiglio, si chieda ora una più ampia revisione

dell’intera metodica, con la definizione di nuove regole (siamo

fermi al regio decreto del 1934), di procedure standardizzate

e di responsabilità certe, in coerenza con l’atto professiona-

le del medico e del farmacista. La galenica è un elemento

fondamentale nell’attività del farmacista e lo sarà sempre

più in futuro con lo sviluppo delle terapie personalizzate: fare

chiarezza su questo tema è un atto dovuto nei confronti dei

cittadini più fragili e bisognosi e nobilita il significato della

nostra professione. Siamo certi che questa tematica sarà ap-

profondita e discussa al prossimo congresso nazionale della

Società Italiana Farmacisti Preparatori, che si terrà a Napoli

dal 29 sette

G

m

re

b

e

r

n

e

-

a

P

l

i

1

ed

ot

n

to

e

b

C

r

a

e

p

2

to

0

l

1

i

7

p

.

nuovo Payoff 20_12_16.ai

Parafarmacie,

un rebus dalla soluzione

RICERCA

INTERVISTA

FARMACI

complicata

PARAFARMACIA

Che ne sarà delle parafarmacie?

Lo abbiamo chiesto al Movimento Nazionale Liberi Farmacisti,

alla Federazione Nazionale Parafarmacie Italiane,

al nuovo presidente di Federfarma e al senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri e quello

che ne esce è un quadro piuttosto complesso su cui le divisioni rimangono

riferendosi alle parafarmacie, a distanza

di 10 anni dal decreto Bersani, la legge

che ne ha permesso l’istituzione, parla di

“anomalia”, quasi di un errore che andrebbe

corretto; poi, perché le soluzioni di cui si

DISPOSITIVI

D

discute sono le più diverse e non sempre

condivise tra chi ha il compito di occuparsi

della questione.

Come, per esempio, l’ipotesi avanzata

da alcuni esponenti della politica che

suggeriscono il riassorbimento degli esercizi

di vicinato nella rete delle farmacie, per

garantire un futuro ai farmacisti che hanno

investito nelle parafarmacie. Un’idea che

non convince tutti.

Una dieta equilibrata di tipo

mediterraneo, completa, varia e con

il giusto apporto energetico riesce a

soddisfare l’aumentato fabbisogno

in macronutrienti –carboidrati, lipidi

e proteine – e micronutrienti –

vitamine e minerali – nello sportivo.

Nonostante ciò, alcune situazioni

possono preconizzare possibili

carenze nutritive responsabili, nel

tempo, di alterazioni metaboliche e

funzionali. In tali condizioni, il ricorso

a specifici integratori o alimenti

arricchiti, da associare comunque

a una dieta varia e uno stile di vita

salutare, può contribuire a migliorare

lo stato nutrizionale con benefici

anche per la performance sportiva.

1

11/01/17

09:49

•segueapag.8•

•apag.21•

el futuro delle parafarmacie

se ne discute ormai da mesi.

D’altronde, il tema è di grande

interesse per diverse ragioni:

innanzitutto, perché qualcuno,

DUE CHIACCHIERE CON

MARCO COSSOLO

Un colloquio aperto con il nuovo

presidente di Federfarma per

approfondire alcuni temi di grande

importanza per il futuro delle

farmacie.

LA PREVENZIONE DEL

PAPILLOMAVIRUS

Nel corso dell’ultimo decennio

l’impatto della vaccinazione sulle

patologie Hpv correlate appare

sempre più evidente nei paesi con

il più alto tasso di vaccinazione.

•apag.22•

•apag.6•

•apag.24•

FN_PSYLLIOX giugno.pdf

1 21/04/17

10:55

ISSN 1590-3699 - Mensile - Anno XXV - n° 7 - Luglio 2017 - Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n. 46) - art. 1, comma 1, DCB Milano

www.farmacianews.it

PEPTIDI

PER LA PELLE

Livelli bassi o troppo alti di alcuni

peptidi sono associati a patologie

cutanee. In futuro si potrebbe

sfruttarne le qualità per modulare

salute e aspetto della pelle.

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K

C

All’interno

l’inserto

staccabile

con il Corso

ECM 2017

da 35 crediti

F

a

r

m

a

c

i

a

N

e

w

s

|

l

u

g

l

i

o

2

0

1

7

I tutori utili in caso

di distorsione

Gonfiore all’articolazione, dolore,

impossibilità di appoggiare il piede,

sono i primi sintomi di un problema

che può essere risolto, se di lieve

entità, anche in farmacia. Cristiano

Fusi, responsabile Riabilitazione

Specialistica degli Istituti Clinici

Zucchi del Gruppo Ospedaliero

San Donato, racconta i consigli più

utili da dispensare a chi necessita

di un tutore elastico.

•apag.18•

INTEGRATORI

I supplementi dietetici

per chi pratica sport

in estate

www.chemistresearch.it

Servizio Clienti