■ EDITORIALE

La manutenzione

al MECSPE

Paolo Stefanini

“Q

uando puoi misurare ciò di

cui stai parlando ed espri-

merlo in numeri, sai qual-

cosa di questo fenomeno; ma quando

non riesci a misurarlo e ad esprimerlo in

numeri, la tua conoscenza è così scar-

sa che non ti può lasciare soddisfatto”

(Lord Kevin). La misura delle prestazioni

è la chiave per avere successo, perché

permette di valutare il lavoro svolto,

l’accuratezza delle strategie e l’adatta-

mento alle dinamiche dell’ambiente di riferimento. Un fatto, un

evento, un fenomeno esiste solo se è misurato: in caso contrario,

si perde nei costi generali o nelle perdite indistinte di un pro-

cesso. I manager hanno bisogno delle misurazioni per giustifi-

care costi e benefici delle loro decisioni, pianificare, giudicare

le performance, identificare nuovi spunti per il miglioramento.

Dalla misura delle performance deriva la scelta delle politiche

di manutenzione più coerenti con gli obiettivi aziendali. In più,

il Sistema Informativo (software) per la gestione della manu-

tenzione è ormai l’indispensabile strumento di un manager,

per analizzare i dati raccolti, identificare i “bad actors” (con tale

termine si indicano i guasti che generano le perdite maggiori,

secondo il noto principio di Pareto) ed aiutare a mettere in atto

le azioni correttive necessarie: il suo utilizzo però può variare a

seconda delle politiche manutentive adottate. Ne parleremo al

MECSPE, nello spazio espositivo di Tecniche Nuove: arrivederci!

Politiche e competenze

di manutenzione

1

Bimestrale - Anno LVI - N° 2 - Marzo 2016 - Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale

D. L. 353/2003 (con. in L. 27/02/04 n.46) art. 1, comma 1, DCB Milano

ISSN 1126 2737

TanTi forniTori,

un solo parTner!

Automotive:

le nostre soluzioni

www.trasmissionidipotenza.it

MECCANICA

Un utensile

davvero

impegnativo

Un grande creatore

deve possedere una

notevole affidabilità

pag. 26

2

OLEODINAMICA

Guarnizioni,

dal progetto

al controllo finale

I prodotti Guarnitec

trovano impiego in

differenti settori

MANUTENZIONE

PNEUMATICA

09/02/16 12:25

Soluzioni

L

di efficacia ed efficienza del sistema:

significa seguire precise logiche deri-

vanti dalla conoscenza approfondita

degli impianti, dall’analisi dei guasti

(tipologie di guasto, distribuzione del

tasso di guasto), da valutazioni di ca-

rattere economico relative al costo del

ciclo di vita di macchine ed impianti che

costituiscono il patrimonio aziendale.

Con l’avvento della Lean Production si

consolida il nuovo approccio tecnico

e gestionale alla manutenzione, svi-

luppato in Giappone con la TPM (Total

Productive Maintenance), in cui la ma-

nutenzione non è più vista come una

funzione aziendale accessoria alla pro-

duzione, ma viene riconosciuta quale

parte fondamentale di un sistema in-

tegrato, finalizzato alla ottimizzazione

pag. 30

a progettazione della manuten-

zione consiste nella scelta delle

politiche di manutenzione più

idonee per bilanciare le esigenze

delle prestazioni attraverso il coinvol-

gimento di tutte le risorse. La TPM ha

sviluppato la manutenzione produttiva.

Basandosi su sinergie con funzioni tec-

niche interne ed esterne all’azienda, la

manutenzione produttiva è una politica

volta a migliorare le prestazioni degli

impianti, in esercizio e futuri, attraver-

so la crescita della loro manutenibilità;

attraverso l’elaborazione di procedure

di controllo e specifiche tecniche per la

definizione e l’acquisto di nuovi impian-

ti, la manutenzione operativa collabora

con le tecnologie per l’ingegnerizzazio-

ne delle nuove linee di produzione o la

modifica delle precedenti.

Pag. 16

RifS1_Mikado_.indd 1

pag. 32

personalizzate

Da Aventics una

pneumatica più

intelligente per

l’Industria 4.0

F

L

U

I

D

T

r

a

s

m

i

s

s

i

o

n

i

d

i

P

o

t

e

n

z

a

M

a

r

z

o

2

0

1

6