We make

difference

3

1

10 PNEUMATICA

3

Ingresso nella

meccatronica

Si presentano

ulteriori opportunità

per l’azienda

bresciana Aignep

con la Serie 15V,

una famiglia

completamente

nuova.

14 MECCANICA

La strada verso

la digitalizzazione

Prevista da

Schaeffler, nei

prossimi anni,

l’assunzione di 600

esperti per lo studio

di soluzioni digitali

per la mobilità.

20 OLEODINAMICA

Manutenzione

e diagnostica

La manutenibilità

dell’impianto

dipende soprattutto

dall’accurato

controllo durante

il suo esercizio.

22 MANUTENZIONE

Otto regole per

la sicurezza

Sono le regole

fondamentali

individuate dall’ente

svizzero Suva per

salvaguardare

l’incolumità dei

manutentori.

Paolo Stefanini

1

I

robot collaborativi o Cobot non sostituiranno i tra-

dizionali robot industriali ma, al contrario, apriran-

no le strade a nuovi settori del manifatturiero in

tam è un’azienda

fondata nel 1970 da

Adriano Colombo ed

Ezio Sartorio: dagli

cui, oggi, la soluzione robotizzata tradizionale non è

competitiva. I Cobot danno la possibilità di lavora-

re fianco a fianco con le persone e questo ispirerà

nuove soluzioni e nuovi spunti di creatività. I robot

collaborativi sono generalmente impiegati in opera-

zioni di handling, assemblaggio e controllo qualità,

interconnesse con tecnologie IoT. I nuovi sistemi di

visione aumentano la sicurezza e la produttività del

robot grazie ad un evoluto sistema predittivo per

estendere e migliorare la condivisione degli spazi

tra uomo e robot. Un esempio di avanzata appli-

cazione della robotica collaborativa, presentato

quest’anno al Mecspe di Parma, è dato da un robot

mobile che prima si posiziona a fianco della stazio-

ne di preparazione di un kit per ricevere i pezzi da

montare, poi si sposta in zona controllo, dove un

secondo Cobot, dotato di visione, preleva le parti e

le posiziona sotto la stazione di controllo qualità, a

sua volta equipaggiata con una camera 3D laser e

con un software di intelligenza artificiale. Una volta

effettuato il controllo, il robot sposta il pezzo nella

zona assemblaggio, dove un terzo robot unirà le parti.

Nella zona di preparazione kit è presente anche un

sistema di visione che aumenta la collaborazione

uomo macchina, riuscendo a fare previsioni in tempo

reale e comunicando al robot quale comportamento

attuare in funzione dei movimenti dell’operatore. La

robotica collaborativa è una delle tecnologie abili-

tanti l’Industria 4.0. Tutte le principali ricerche di

mercato stimano per questo settore uno sviluppo a

doppia cifra, con una crescita annuale media supe-

riore al 50%, in un mercato che, nel giro di dieci anni,

supererà 12 miliardi di dollari. Il futuro è alle porte.

inizi, durante i quali veniva ser-

vito il mercato locale con le pro-

prie bobine elettriche, ad oggi,

con le proprie bobine incapsulate

ed elettrovalvole diffuse sul mer-

cato internazionale, sono state

superate molte tappe importanti.

Oggi Atam è condotta da Stefano

Colombo, figlio di Adriano, e dal

socio Giancarlo Lonati. Attual-

mente la sede è di oltre 5.500 mq

ed ospita uffici amministrativi,

organizzazione, ufficio tecnico

e commerciale, laboratorio pro-

ve, attrezzeria e una parte della

produzione. Abbiamo visitato la

fabbrica di Atam, dove avvengo-

no le operazioni di inglobamento

e incapsulamento, sia per le bo-

bine sia per i connettori, grazie a

15 macchine per lo stampaggio,

alcune delle quali completamente

robotizzate. I connettori, nella ver-

sione standard, sono considerati

come commodities che solo pochi

al mondo sono in grado di offrire,

poiché presuppongono produzioni

in quantità ingenti con margini di

ricavo giustificabili solo da grandi

volumi. Atam è poi partner privi-

legiato di numerosi gruppi operan-

ti nei più svariati settori, a partire

dall’automotive.

n

Pag.16

n

ISSN 1126 2737 - Bimestrale - Anno LVII - maggio 2017 - Poste Italiane SpA - Sped. in abbon. postale - D.L. 353/2003 (con. in L. 27/02/04 n.46) art. 1, comma 1, DCB Milano

www.trasmissionidipotenza.it

■ EDITORIALE

■ MECCANICA ■

In questo numero

Industria 4.0

Mecspe 2017

A

Factory 4.0

RifT1_Make-the-difference2017_.ind

d

1/03/1711:35

e Cobot al

Un esempio di Smart

■ MECSPE 2017 ■

Un vero punto di riferimento

È stato un grande successo la 16esima edizione di

MECSPE, organizzata da Senaf e svoltasi a Parma

dal 23 al 25 marzo, confermandosi come un concreto

punto di riferimento per il manifatturiero e la Fabbri-

ca Digitale 4.0. Numeri sensazionali: 45.817 visitatori,

2.051 aziende presenti, 105.000 metri quadrati di su-

perficie espositiva. MECSPE 2017 è stata la vetrina in

grado di dare una panoramica completa su materiali,

macchine e tecnologie innovative grazie alla sinergia

dei suoi 11 Saloni tematici, dei 75 momenti formativi,

delle 10 Piazze dell’eccellenza e delle 58 Unità dimo-

strative, che hanno mostrato dal vivo processi e solu-

zioni, capaci di imprimere una concreta trasformazio-

ne al manifatturiero italiano. Nell’area “Fabbrica digi-

tale 4.0” al Padiglione 4 è stato ad esempio possibile

toccare con mano lo stato dell’arte del nuovo “manu-

facturing made in Italy”: dall’integrazione delle tecno-

logie si delinea un manifatturiero sempre più efficien-

te. Come dichiarato da Emilio Bianchi, Direttore Ge-

nerale di Senaf, si diffonde ora nel settore un certo ot-

timismo: il 50% degli intervistati dichiara, infatti, che

nel 2017 avr

à un incremento di fatturato superiore al

10%: questo permetterà agli imprenditori di continua-

re a investire in ricerca e sviluppo orientandosi sem-

pre più verso il modello della Fabbrica Digitale 4.0.

n

Pag.2

n

Dialoghi sensoriali

LIVELLO

PRESSIONE

TEMPERATURA

POSIZIONE

VELOCITÀ

FLUSSO Euroswitch progetta e produce sensori per ogni tipologia applicativa

in grado di fornire risposte affi dabili in ogni condizione di esercizio.

Euroswitch produce con sistema di qualità UNI EN ISO 9001-2008

e di gestione ambientale UNI EN ISO 14001-2004.

EUROSWITCH S.r.l.

Via Provinciale, 15 - 25057 Sale Marasino (BS) Italy

Tel. +39 030 986549 - Fax +39 030 9824202 - info@euroswitch.it - www.euroswitch.it

the

F

L

U

I

D

t

r

a

s

m

i

s

s

i

o

n

e

d

i

p

o

t

e

n

z

a

m

a

g

g

i

o

2

0

1

7