■ EDITORIALE

■ MECCANICA

Monitoraggio attraverso

N

sensori acustici

In questo numero

14

16

Capitale

umano

ISSN 1126 2737 - Bimestrale - Anno LIX - marzo 2019

www.trasmissionidipotenza.it

2

RifU1_Blonde2019_.indd 1

OLEODINAMICA

12/12/18 12:28

Scoperti i

punti deboli

Pompe e motori

idraulici necessitano

di ottimizzazione

per rendimento,

rumorosità,

dimensioni di

ingombro e

funzionalità.

PNEUMATICA

Puntare

sull’efficienza

Il nuovo centro di

distribuzione di

Camozzi Automation

serve tutto il

territorio italiano

ed europeo.

F

L

U

I

D

t

r

a

s

m

i

s

s

i

o

n

e

d

i

p

o

t

e

n

z

a

m

a

r

z

o

2

0

1

9

New

New

piede 267X90.indd 1

01/03/19

17:16

e Robot

Paolo Stefanini

A

utomazione e digitalizzazione avanzano: se

il rapporto fra ore lavorate da uomini e da

robot è oggi di sette a tre, nel duemila ven-

tidue potrebbe passare ad un meno confortante

sei a quattro. Questa previsione emerge da uno

studio del “World Economic Forum”, organizzazione

senza fini di lucro, che ha interrogato sul tema ma-

nager di aziende di vari settori ed operanti in venti

economie sia mature che emergenti, elaborando

i diversi scenari sulla base delle risposte fornite.

Senza cadere in facili pessimismi, se è verosimi-

le che nei prossimi cinque anni, settantacinque

milioni di addetti saranno sostituiti da macchine

operatrici o da strumenti software, nello stesso

periodo proprio quelle macchine e quei softwa-

re dovrebbero rendere necessari centotrenta tre

milioni di nuovi occupati. Un saldo positivo che

però richiede la riqualificazione di oltre metà della

forza lavoro ed il ripensamento di molti aspetti dei

processi produttivi.

Un cambiamento di paradigma che coinvolge

anche l’industria meccanica. Ad esempio, come

segnalato dal mensile Quattroruote, guardando

il settore automobilistico, la stragrande maggio-

ranza dei manager aziendali ritiene che robot ed

algoritmi evoluti porteranno ad una modifica della

catena del valore e quindi anche della struttura

organizzativa, ma soltanto il quarantotto percen-

to di loro crede che l’occupazione calerà a causa

dell’automazione. Ancora una volta, formazione e

investimento sul capitale umano saranno fattori

fondamentale per la crescita delle migliori aziende.

el caso in cui macchine o impianti su lar-

ga scala siano già in funzione, i difetti dei

componenti, oppure il loro assemblaggio

difettoso, possono causare malfunziona-

menti delle macchine e quindi arresto della produzione

e conseguente perdita economica. È fondamentale ga-

rantire la qualità durante tutto il ciclo di vita di impianti

o macchine. Ma quali possibilità esistono per verificare

in modo affidabile il corretto funzionamento di que-

sti impianti? Sono disponibili sistemi di ispezione che

forniscono risultati oggettivi, con la capacità di moni-

toraggio in continuo del funzionamento di macchine e

impianti in movimento. I ricercatori dell’Istituto Frau-

nhofer IZFP di Saarbrücken, specializzato nel campo

dei test non distruttivi, hanno sviluppato un sistema

di sensori in grado di rilevare guasti e imperfezioni in

sistemi e macchine in modo rapido e affidabile median-

te una valutazione acustica simile all’udito umano. Il

sistema di sensori “udenti”, chiamato AcoustiX, è già

stato implementato con successo da John Deere, il lea-

der mondiale del mercato americano nel campo delle

macchine agricole, per ispezionare le unità di taglio

delle mietitrebbie. Durante il funzionamento, le mac-

chine e gli impianti generano vibrazioni caratteristiche e

quindi rumori: questi rumori forniscono informazioni

sulla qualità poich

é il montaggio difettoso o altri di-

fetti spesso provocano un cambiamento nei rumori di

funzionamento regolari. Spesso, come indicato anche

da diffuse metodologie di lavoro di origine giapponese

(TPM), al personale addetto all’assemblaggio, che ha

un buon udito e una notevole esperienza,

è affidato a

questo “compito di ispezione”. n Pag. 8 n

26 MECCANICA

1

Lubrificazione

centralizzata

per turbine

SKF ed ERG attuano

un programma

di manutenzione

completamente

automatico

per oltre cento

turbine eoliche.

MANUTENZIONE

Termocamera

non raffreddata

Rileva le fughe di

metano, invisibili

e potenzialmente

pericolose, presso

le centrali a

gas naturale.

■ OLEODINAMICA ■

I record raggiunti grazie alla scienza dei fluidi

La fluidotecnica oleodinamica

può movimentare masse gigante-

sche in modo sicuro, preciso e, se

serve, anche silenzioso, dalle mis-

sioni spaziali al fondo degli ocea-

ni; è in grado di formare l’acciaio

con precisione millimetrica e può

far risparmiare enormi quantità

di carburante ed energia.

L’idraulica è la scienza che studia

l’utilizzo dei liquidi, in partico-

lare dell’acqua: la meccanica dei

fluidi è la sua base teorica. I primi

impieghi della forza dell’acqua ri-

salgono alla Mesopotamia e all’E-

gitto, dove è stata usata sin dal VI

millennio a.C. La sua applicazio-

ne industriale, in particolare l’o-

leodinamica, sfrutta la trasmis-

sione dell’energia tramite fluidi in

pressione. Il settore oleodinamico,

benché oscuro alla maggior par-

te delle persone, è in forte espan-

sione a livello mondiale grazie al-

la capacità di gestire potenze no-

tevoli tramite componentistica di

dimensioni e pesi ridotti: l’Italia è

tra i primi cinque produttori mon-

diali di componenti oleodinamici.

Ma cosa può fare di straordinario

ed estremo questa tecnologia? Se-

condo Bosch Rexroth, uno dei più

importanti sviluppatori e produt-

tori di componenti idrauliche e

oleodinamiche, essa può supera-

re costantemente i limiti del tecni-

camente fattibile, come dimostra-

no alcune applicazioni da record.

n

Pag.12n

30

The right choice of partner is essential to meet any challenge!

La giusta scelta del partner è fondamentale

1.

2.

3.

4.

5.

6.

7.

BearingsCuscinetti

Needle bearings Cuscinetti a rullini

Energy-saving-bearings-LDI

®

E4B

Cuscinetti a risparmio energetico LDI

®

E4B GOLD Line

Low-noise-bearings- LDI

®

E2B-E3B

Cuscinetti per applicazioni a bassa rumorosità LDI

®

E2B EMQ Line-E3B SILVER Line

Pillow Blocks Supporti autoallineanti

Spherical plain bearings & rod ends Snodi sferici & teste a snodo

Linear systems Sistemi lineari

per vincere le sfide più difficili!

LDI

®

product range

Gamma completa prodotti LDI

®

Stainless steel components Componenti in acciao inox

ldi-bearings.com

Seguici su: