Paolo Stefanini

el numero scorso si è

parlato di terziarizzazio-

ne, processo attraverso il

quale si opera il trasferi-

mento di attività produttive e servizi

dalla gestione diretta delle aziende alla

gestione di terzi esterni all’azienda. Il

fenomeno della terziarizzazione si è

sviluppato negli anni parallelamente al

cambiamento organizzativo della ma-

nutenzione. Per raggiungere obiettivi

di efficienza e flessibilità le aziende si

focalizzano sulle “core competenze” e

terziarizzano attività non “core”, come la

manutenzione. I criteri di gestione e di

realizzazione delle attività manutentive

hanno vissuto e stanno tuttora vivendo

profondi cambiamenti: la quota parte

di manutenzioni terziarizzate varia dal

10% al 20%. Volendo analizzare più

in dettaglio le diverse modalità con

le quali una attività di manutenzione

viene demandata all’esterno troviamo

approcci profondamente diversi an-

L

e cosiddette Terre Rare sono fondamen-

tali per la realizzazione di componenti

elettroniche. La Cina detiene l’80% dei

ISSN 1126 2737 - Bimestrale - Anno LIX - settembre 2019

www.trasmissionidipotenza.it

■ EDITORIALE

Il nuovo

petrolio

4

■ MANUTENZIONE ■

Terziarizzazione

RifU2_SVEVA-CIBUSTEC_.indd

1

In questo numero

8 MECCANICA

I carichi nei telai

delle macchine

utensili

La progettazione

dei telai richiede

l’analisi accurata di

dimensioni, materiali

e alta qualità dei

componenti.

18 PNEUMATICA

Unità

pneumoidrauliche

Le unità di controllo

pneumoidrauliche

si affiancano agli

attuatori standard

pneumatici ed

elettrici.

MANUTENZIONE

Predittiva 4.0

Interrol ha dedicato

un seminario al ruolo

della manutenzione

predittiva nel

quadro della

Quarta Rivoluzione

Industriale.

24 OLEODINAMICA

Raccordi resistenti

alla ruggine rossa

La resistenza alla

corrosione fino

a 1.200 ore dei

raccordi DIN 2353

prodotti da Gates

riduce gli interventi

di manutenzione.

03/07/19

09:07

F

L

U

I

D

t

r

a

s

m

i

s

s

i

o

n

i

d

i

p

o

t

e

n

z

a

s

e

t

t

e

m

b

r

e

2

0

1

9

giacimenti. Si tratta di un argomento molto

“caldo” quando si parla di futuro dell’elettri-

ficazione soprattutto sui siti di contro infor-

mazione che dicono che l’auto elettrica non

si può fare per problemi geopolitici: le terre

rare. Prima di tutto, che cosa si intende per

terre rare? Sono una famiglia di diciassette

elementi chiave per la realizzazione di com-

ponenti per l’elettronica e per altri compo-

nenti elettrici, non importanti quindi solo per

l’auto elettrica, ma anche per computer, te-

lefonia e per tutto ciò che è hi-tech. Da dove

si prendono queste risorse? Si estraggono

da giacimenti, dei quali l’ottanta percento è

sotto il controllo della Cina e, come sempre

succede, il monopolio e le conseguenti di-

pendenze possono diventare pericolose. Per

risolvere questo problema ci sono due solu-

zioni; una tecnologica, attraverso lo sviluppo

delle componenti elettroniche prive di terre

rare o almeno con una minore quantità di

queste; un’altra è invece politica, allacciando

i rapporti con la Cina, che ha le materie pri-

me, il know-how, le batterie e un mercato

che già attualmente è il principale nel mon-

do. L’Italia non deve rimanere indietro e ha

tutte le carte in regola per giocarsela sul

mercato, unendo e facendo tesoro delle due

possibili soluzioni sopra indicate: la ricerca

e lo sviluppo di nuove tecnologie sulle bat-

terie è infatti una potenziale futura chiave di

volta per sviluppare la nostra economia.

che se determinati dalle stesse esigen-

ze. Il Global Service di Manutenzione

(GSM) è la fornitura di un servizio in

modo imprenditoriale completo, con

la responsabilità totale, da parte dell’as-

suntore, del risultato contrattuale circa

la disponibilità alla produzione e la

conservazione del bene oggetto del

contratto (Normativa UNI 10685). Per

contratto di Global Service di Manu-

tenzione si intende quindi un contratto

di servizi multidisciplinari di manuten-

zione, nel quale l’assuntore è chiamato a

progettare, gestire ed erogare le attività

di manutenzione con piena responsa-

bilità sul raggiungimento degli obietti-

vi, concordati tra le parti e nel tempo

chiaramente misurabili. La definizione

puntuale del concetto di Global Service

dovrebbe fornire tutti gli elementi ne-

cessari per poter valutare la fattibilità o

meno di intraprendere una simile di-

rezione. A influenzare il profilo deci-

sionale concorrono però diversi aspetti

importanti e tra essi risulta prioritaria

l’analisi delle attività che si intendono

terziarizzare.

20

1

N

dellamanutenzione

New

New

piede 267X90.indd 1

01/03/19

17:16

n

Pag.22

n

Il Manuale di Pneumatica si rinnova

La costante innovazione e l’ottimizzazione tecnolo-

gica raggiunta dalla componentistica hanno portato

negli anni anche a una certa standardizzazione e uni-

formità nella stessa. «L’ottimizzazione tecnologica, se

persegue gli stessi obiettivi, porta necessariamente a

soluzioni simili» afferma Belforte. «Oggi le soluzioni

ingegneristiche non si distinguono più per l’eccellenza

o l’originalità del componente che utilizzano perché i

componenti sono tutti di livello molto elevato. Il com-

pito di chi progetta macchine non è più quello di cer-

care il componente migliore in assoluto, ma di capire

quale sia il componente migliore per il proprio scopo,

all’interno del proprio sistema; quali possibilità ciascun

componente è in grado di offrire se utilizzato in un si-

stema piuttosto che in un altro». Cambia l’approccio

al progetto: da un’ottica di componente a un’ottica di

sistema; dal capire le peculiarità del singolo pezzo al

capire, attraverso i dati del suo costruttore, quali pos-

sibilità esso può offrire alla soluzione di un problema.

Siamo nell’epoca della soluzione di problemi, non più

della costruzione di componenti e la formazione, co-

me anche i manuali tecnici devono rispecchiare questa

nuova situazione. Da qui la nuova struttura data a que-

sta terza edizione del Manuale, impostata sul “sistema

macchina” e sulla soluzione di problemi.

n

Pag.16

n

The right choice of partner is essential to meet any challenge!

La giusta scelta del partner è fondamentale

1.

2.

3.

4.

5.

6.

7.

BearingsCuscinetti

Needle bearings Cuscinetti a rullini

Energy-saving-bearings-LDI

®

E4B

Cuscinetti a risparmio energetico LDI

®

E4B GOLD Line

Low-noise-bearings- LDI

®

E2B-E3B

Cuscinetti per applicazioni a bassa rumorosità LDI

®

E2B EMQ Line-E3B SILVER Line

Pillow Blocks Supporti autoallineanti

Spherical plain bearings & rod ends Snodi sferici & teste a snodo

Linear systems Sistemi lineari

■ PNEUMATICA ■

per vincere le sfide più difficili!

LDI

®

product range

Gamma completa prodotti LDI

®

Stainless steel components Componenti in acciao inox

ldi-bearings.com

Seguici su: