IL PIÙ DIFFUSO MENSILE PER L’IMPRENDITORE EDILE

N. 3 • APRILE 2018 • ANNO XXVIII

EDILIZIA RESIDENZIALE

pag. 2

Classe A+ ed elevati standard di vivibilità

Sviluppo planivolumetrico articolato giocando con balconi, logge, portici,

volumi aggettanti e variazioni di altezza dei prospetti, in modo da

ottimizzare l’impatto del fabbricato rispetto al contesto. La residenza,

attraverso un’architettura dallo stile contemporaneo, si esprime in termini

di forma, colore, materia ed eco-sostenibilit

à. Il rivestimento è realizzato

con la tecnica delle grandi scaglie, a differente formato in alluminio

preverniciato che conferisce un’identità architettonica singolare.

EDILIZIA SOCIO-SANITARIA

pag. 14

Conservazione, riuso e innovazione

Il progetto ha valorizzato tutte le relazioni che era possibile istituire tra

gli spazi esistenti, passaggi verso i giardini e le corti, e le ha integrate

attraverso tre nuovi corpi di fabbrica che oltre a contenere scale e

ascensori, collegano i tre edifici che compongono il complesso del Pio

Loco delle Penitenti, migliorando le relazioni interne. L’intervento curato

dall’arch. Maura Manzelle si

è aggiudicato la medaglia d’argento ex-aequo

della sesta edizione del Premio Internazionale Domus Restauro

Nuova Esselunga del

Prenestino

WWW.IMPRESEDILINEWS.IT

Gigliola Arreghini

«Le nanotecnologie nella

formulazione dei prodotti

vernicianti migliorano

la qualità della vita indoor

e outdoor».

CAP Arreghini

Stefano Ziliani

«La nostra ricerca è

indirizzata ad abbattere

l’inquinamento acustico

e migliorare il comfort

abitativo».

Knauf

Pierluigi Sabato

«La protezione

acustica degli edifici

produce qualit

à e

incide sul valore degli

immobili».

BigMat Italia

Bruno Gabbiani

«L’industria delle

costruzioni è un

asset per il Paese

che produce lavoro

e ricchezza».

Ala Assoarchitetti

pag. 32

pag. 36

pag. 36

pag.53

GRANDE

DISTRIBUZIONE

Volumi semplici rivestiti in mattoni.

Tanta tecnologia, rigore tecnico e organizzativo

e Conservazione ideato da Fassa Bortolo e dall’università di Ferrara.

EDILIZIA DI CULTO

pag. 20

Restauro conservativo dei materiali

Secondo tradizione e attraverso una moderna concezione del restauro, i

progettisti hanno permesso di ottenere un ottimo risultato per le finalità

conservative del manufatto, anche attraverso un’attenta azione di

consolidamento della struttura muraria della chiesa dell’VIII secolo ubicata sul

territorio di Vicenza. L’opera diretta dagli architetti Blandini e Zorzetto ha avuto

lamenzioned’onoreallasestaedizionedelPremioInternazionaleDomus

Restauro e Conservazione ideato da Fassa Bortolo e dall’Università di Ferrara.

MACCHINE E NOLEGGIO

La tecnologia idrulica Epiroc

pag. 50

Epiroc sarà a Intermat 2018 con un’anteprima mondiale

nella tecnologia dei martelli idraulici. I demolitori idraulici

pesanti sono da oggi dotati del sistema Ips (Intelligent

Protection System). Coniugando tra loro in modo perfetto

le famose funzioni AutoControl e StartSelect di Epiroc,

questo sistema completamente automatizzato offre un

funzionamento più semplice, più efficiente e più redditivo

chemai. AutoControleStartSelectsonofunzioninoteche

contraddistinguono da anni i demolitori idraulici di Epiroc.

pag. 8

PROFESSIONI TECNICHE

Il geometra nel team di progetto

pag. 52

All’estero la figura denominata Senior Quantity Surveyor

risulta da anni centrale nei team di progetto, oltre a essere

molto ricercata e altamente remunerata, infatti, con 10

anni di esperienza e per progetti di medio importo si arriva

tranquillamente ad almeno 60 mila sterline anno più benefit.

Occorre non di meno affrontare il tema della digitalizzazione

che con il piano pervasivo dell’impresa 4.0 e del building

informationmodellingconildecreto560del01.12.2017

sta per trasformare radicalmente la professione.

V

i

a

E

r

i

t

r

e

a

,

2

1

-

2

0

1

5

7

M

i

l

a

n

o

P

o

s

t

e

I

t

a

l

i

a

n

e

S

p

a

-

S

p

e

d

i

z

i

o

n

e

i

n

a

b

b

o

n

a

m

e

n

t

o

p

o

s

t

a

l

e

-

D

.

L

.

3

5

3

/

2

0

0

3

(

c

o

n

v

.

i

n

L

.

2

7

/

0

2

/

2

0

0

4

n

.

4

6

)

a

r

t

.

1

,

c

o

m

m

a

1

,

D

C

B

M

i

l

a

n

o

I

S

S

N

1

1

2

8

-

5

8

5

0

I

S

S

N

1

1

2

8

-

5

8

5

0