• Anno XIII • N° 4 - settembre 2016 • Bimestrale • Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano • ISSN 1724-6865

organo ufficiale

PRODUZIONE

ASPORTAZIONE TRUCIOLO

Lavorazioni meccaniche complete

per qualunque particolare

AF.UT : costruzione di componenti meccanici e gruppi

pre-assemblati per diversi settori industriali.

• a pag 12 •

LAVORAZIONE LAMIERA

Taglio laser piano di lamiera e tubo

in azoto e ossigeno

Officine G.S.P.: lavorazione di laminati e tubolari per

costruzioni di carpenteria leggera.

• a pag 14 •

FONDERIA E TRATTAMENTI

L’alta tecnologia dei modelli

in polistirolo

Come si progettano e costruiscono stampi da raffinati

modelli in polistirene all’avanguardia.

• a pag 16 •

COMPONENTI E MINUTERIE

Molle 2.0

Pioniera dell’e-commerce in Italia, DIM mette ogni

giorno a disposizione un catalogo di oltre 2 mila articoli

con consegne entro le 24 ore.

• a pag 18 •

TECNOLOGIA E INNOVAZIONE

INCHIESTA

Quanta automazione c’è

nella subfornitura?

PLASTICA

Stampi per termoplastico,

poliuretano e pDCPD

Ci.Esse: presentiamo un’azienda lombarda capace di

esportare i propri stampi in tutto il mondo.

• a pag 20 •

ELETTRONICA

Cablaggi e assemblaggi elettronici,

e non solo

Galmar realizza cablaggi e assemblaggi elettronici,

nonché quadri elettrici di comando e rack elettrici ed

elettromeccanici in conto vendita o in conto lavoro.

• a pag 22 •

ABS:dalleapplicazioni

tradizionaliallastampa3D

L’ABS è un polimero che per le sue elevate

caratteristiche fisiche e meccaniche è

abbondantemente impiegato sia nella

produzione di oggetti con tecniche

tradizionali sia nella stampa 3D amatoriale,

professionale e industriale. Cerchiamo di

capire meglio i suoi punti di forza e i suoi

limiti, anche in base alle numerose varianti

che si possono trovare in commercio.

Come si può facilmente intuire sotto il cappello di

ABS trovano posto materiali dalle caratteristiche

molto differenti. In comune hanno comunque tutti la

resistenza agli urti e alle trazioni, il modulo elastico e la

durezza superficiale. Gli oggetti costruiti in ABS hanno

la capacità di conservare le proprietà meccaniche

originali in un ampio spettro di temperature, non

risentono dell’umidità, possono essere variamente

colorati e anche verniciati in post-produzione...

pag. 24

Sede corsi

c/o Accademia Tecniche Nuove Via Eritrea 21, 20157 Milano

Per maggiori informazioni: Tecniche Nuove SpA

Tel: (+39) 0239090440 - e-mail: infocorsi@tecnichenuove.com

pub_oleodinamica_fluid_power_267x90.indd 1

1

Che si tratti di strumenti di gestione

digitalizzata della supply chain

o di soluzioni robotiche

per aumentare l’efficienza

produttiva, le imprese italiane

delle lavorazioni meccaniche e di

carpenteria sono sempre più attente al

tema dell’automazione, il quale impone

l’adozione di strategie precise.

S

econdo i dati di Anie Automazione l’in-

dustria italiana dell’automazione ha vis-

suto nel 2015 una crescita del 7,1% del

volume d’affari totale, per un fatturato da 4,1

miliardi. La sterzata verso la digitalizzazione

delle operazioni di gestione e controllo della

catena di fornitura e del ricorso a sistemi pro-

duttivi automatizzati riguarda, in primis, le

imprese più grandi. Ma anche fra le piccole e

medie imprese delle lavorazioni meccaniche

e della carpenteria il vento del cambiamento

soffia forte, date le necessità del contenimen-

to dei costi e dell’accelerazione dei tempi di

progettazione, realizzazione e consegna det-

tate da un mercato competitivo. Gli imprendi-

tori che, oltre ad aver integrato a vario livello

i sistemi di automazione nelle loro fabbriche,

ne sono anche fornitori, hanno evidenziato il

vivace interesse dei clienti nei riguardi di so-

luzioni di questo tenore. E allo stesso tempo

hanno notato che il loro uso intensivo impo-

ne un’evoluzione della cultura imprendito-

riale e delle politiche amministrativo-gestio-

nali. Per cogliere i vantaggi dell’automazione

è necessario un approccio aperto e

flessibile,

condizione indispensabile perché officine e

carpenterie possano coniugare il risparmio

con l’efficienza.

■ servizio a pagina 10

OLEODINAMICA FLUID POWER

PERCORSO DI ALTA FORMAZIONE PER AFFINARE COMPETENZE TECNICO-SPECIALISTICHE

Il percorso è articolato in 5 moduli che pre-

sentano un filo logico unitario tra il primo e

l’ultimo, al fine di garantire una formazione

completa che passi dalle conoscenze di base

a quelle tecnico-specialistiche quali: gestio-

ne avanzata della potenza; metodologie di

ottimizzazione fluidodinamica; progettazione

di sistemi complessi; trasmissioni idrosta-

tiche; Direttiva Macchine; affidabilità dei

sistemi oleodinamici; gestione del rischio.

Ognuno dei 5 corsi è dedicato allo sviluppo

di un tema specifico in modo da poter essere

fruito anche singolarmente e scegliere così

le tematiche di proprio interesse.

Con il patrocinio di:

Destinatari: Ingegneri, Periti Industriali, Personale uffici tecnici

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano

in collaborazione con Tecniche Nuove

co-organizza i corsi di seguito indicati.

2. Metodologie di ottimizzazione

dei componenti e circuiti oleodinamici

4. Sicurezza e affidabilità delle macchine

e dei sistemi oleodinamici

Scopri i programmi e le agevolazioni su: corsicfp.tecnichenuove.com

Crediti CFP

Periti

Industriali

15

25

25

22

18/05/16 15:17

Durata

Date

Ingegneri

1. Principi e componenti

di base dell’oleodinamica

3. Circuiti avanzati

per l’oleodinamica

16

6 - 13 ott 16

15

32

20 - 27 ott

3 - 10 nov 16

30

32

17 - 24 nov

1 - 15 dic 16

30

24

19 - 26 gen

2 feb 17

22

5. Trasmissioni idrostatiche

16

9 - 16 feb 17

15

15

new

S

u

b

f

o

r

n

i

t

u

r

a

N

e

w

s

-

s

e

t

t

e

m

b

r

e

2

0

1

6