organo ufficiale

PRODUZIONE

ISSN 1724-6865 • Anno XV • N° 3 - giugno 2018 • Bimestrale • Poste Italiane SpA - Sped. in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano

• EDITORIALE •

T

Stefano Colletta stefano.colletta@tecnichenuove.com

• F O C U S - S U B F O R N I T U R A E L E T T R O N I C A ·

LA NUOVA EVOLUZIONE

In questo numero

L’evoluzione

senza meta

12 ASPORTAZIONE

TRUCIOLO

Servizi su più livelli

L’offerta di Castellaro Alessan-

dro spazia dalla progettazione al-

le lavorazioni meccaniche fino al-

le attrezzature complete.

14

LAVORAZIONE

LAMIERA

Calandratura e curvatura

(anche 3D)

La veneta Tromba Maurizio è spe-

cializzata in calandratura e curva-

tura di profili metallici struttura-

li, grazie anche a macchinari con

prestazioni innovative.

18 FONDERIA

E TRATTAMENTI

Stampa 3D in fonderia

Apixè 3D illustra come le innovazio-

ni della stampa 3D possono suppor-

tare efficacemente il processo tradi-

zionale di fonderia.

20 COMPONENTI

E MINUTERIE

Produzione di molle

speciali

Fims, oltre a quel-

le tradizionali, rea-

lizza due categorie

di molle speciali: le

molle in filo sago-

mate e le molle in na-

stro. L’automotive è il

primo settore fornito.

22 PLASTICA

Produzione e stampaggio

di materie plastiche

German Plast crea su misura so-

luzioni in materiale plastico, at-

traverso l’utilizzo di tecnologie di

ultima generazione.

certo, ma a volte non ci si accorge

quanto la società civile ed industriale sia

permeata oramai da questo concetto. La

meccanica, con tutte le sue declinazioni,

quindi anche la subfornitura, ne

un esempio emblematico. Sempre

più si parla di digitalizzazione delle

aziende meccaniche e ovunque si

cerca di capire, trasferire, verificare,

implementare i concetti di Industria

4.0 oppure analizzare la possibilità

di introdurre la robotica quasi in ogni

settore. Ecco che grandi aziende come

la Bosch e Bosch Rexroth promuovono

la fabbrica del futuro dove si dovrà

quotidianamente tener conto che il

mercato richiederà prodotti sempre

nuovi (ergo cicli di produzione sempre

più brevi), non acquistati da tutti

(quindi lotti di dimensioni minori)

e customizzati (ovvero produzioni

personalizzate). Chi lavora nei settori

automotive, aeronautica, aerospazio,

biomedicale, packaging, settori in grado

di offrire alla filiera dei fornitori un

valore aggiunto economico maggiore e

qualità eccellente, sa che sono ambiti

dove la connessione tra le macchine,

gli impianti, le persone, la relativa

gestione dei dati è oramai cosa certa.

Forse non sempre le imprese hanno

fatto propria questo nuova versione del

mondo industriale, ma sicuramente è

un argomento già conosciuto e trattato

a 360° gradi anche in manifestazioni

fieristiche come Technology Hub, dove

visitandola si poteva avere la contezza

degli scenari tecnologici e delle nuove

esigenze del mercato

finale. Grazie

a tutto ciò, le cronache economiche

riportano la crescita di tutti i paesi

europei. Il Pil europeo

è cresciuto

nel 2017 ad un tasso più sostenuto

dei passati 10 anni (+2.4%) con una

espansione di tutti i paesi membri.

E le previsioni non cambiano: +2.3%

nel 2018, e +2% nel 2019. Anche se

tutto questo ha generato in alcuni un

senso di dèja-vù. Crescita, in

flazione

sotto controllo, condizioni finanziarie

favorevoli, proprio come nel 2007.

Secondo i dati di Anima Confindustria,

nel 2017 la meccanica italiana ha fatto

registrare un aumento del 3,8%, con la

produzione che ha toccato i 46,7 miliardi

di Euro. Le esportazioni sono salite del

2,9% rispetto al 2016 e le previsioni,

sono positive. La meccanica aveva ed

ha bisogno di consolidare la positività

dei risultati e dei trend partiti già da un

biennio. C’è necessità tra i capitani delle

aziende manifatturiere di una visione

prospettica, di crescita e stabilit

politica, nazionale ed internazionale. In

tutto questo, siamo sicuri che si abbia

anche una meta rispetto ai concetti di

industria 4.0 delle imprese? Abbiamo

un traguardo da raggiungere? Sarebbe

opportuno averlo. Il rischio altrimenti

può essere quello di sottovalutare

alcuni fenomeni come l’uso smodato dei

comunissimi smartphone, che portano

l’utilizzatore a mettersi anche in situazioni

di pericolosità per se stesso e per gli altri,

che generano la nascita di una nuova

parola (Smombie ovvero gli zombie degli

smartphone) e che portano ad esempio la

Korea del Sud a sanzionarli togliendogli

la connessione. E se senza visione

perdessimo l’orizzonte creando aziende

smombie senza connessione con il

mondo? Voi cosa ne pensate?

della componentistica elettronica

ra i periodi storici passati, stiamo di

certo vivendo nell’era della costante

evoluzione tecnologica. È un bene

Miglioramento degli impianti di produzione e corsa all’automazione: sono questi i due principali fattori che

stanno contribuendo al rinnovato slancio dell’elettronica

di Vittorio Pesce

L’

anche le aziende di molti “sot-

tocomparti”, tra cui quello della

componentistica elettronica, de-

vono gestire considerevoli flussi

di lavoro dovuti soprattutto all’avvio di molti pro-

getti nuovi dettati dalla “corsa all’automazione”.

Per fare il punto della situazione, abbiamo coinvol-

to quattro esperti di alcune imprese di riferimento

intero comparto manifat-

turiero italiano sta viven-

Sonopartitimoltiprogetti

del settore della componentistica

elettronica: Catia Massara di Elin-

tel,PaoloFoglidiEl.Mi,AlbertoSa-

biucciu di technoLASA e Sara Cor-

tinovis di Technopartner, da cui

emerso che grazie agli incentivi del

piano Industria 4.0 le richieste nel

do una fase di crescita e

nuovi e altri ne partiranno

coinvolgendo soprattutto il mondo

dell’automazione, che è strettamente

legata alla subfornitura elettronica

mondo dell’elettronica stanno aumentando, in par-

ticolare per prodotti di alta qualità. La percezione

è che, nei prossimi mesi, si potranno aprire nuove

opportunità in settori inesplorati.

■ servizio a pagina 10

• MERCATI ESTERI •

Strumenti e opportunità

di internazionalizzazione

Nel momento in cui si decide di espandere la propria attivit

à all’estero è

importante scegliere consulenti esperti del settore, perché sono

diverse le attività che vanno pianificate e, come si sa, ogni aspetto deve

essere calcolato. Si propone una veloce panoramica degli strumenti e

delle opportunità da tenere in considerazione per alcuni Paesi,

tra i quali Germania e Usa

Positività 4.0

Settore meccanica: fatturati

in crescita per oltre la metà

delle imprese e situazione

occupazionale positiva.

1 azienda su 2 è protagonista

della trasformazione digitale

eil37%èinlineaconil

processo di Industria 4.0.

■ servizio a pagina 4

Dall’officina

al tribunale

Quanto MetalChip Srl acquistò

il nuovo centro di lavoro a 5 assi

d’alta gamma, non pensava che la

nuova macchina potesse rallentare il

lavoro, al posto di sveltirlo. Ma dove

era insidiato realmente il problema?

Come si concluse la vicenda?

■ servizio a pagina 26

lizzare la tua

S

di Stefano Colletta

Fiscalità internazionale,

certificazioni, diritto

all’immigrazione, visti lavorativi:

sono solo alcuni degli aspetti da

tenere in considerazione

e del grande tema

dei visti lavorativi.

Subfornitura News

passa in rassegna le

opportunità forni-

te da alcuni merca-

ti, quali quello tede-

sco, ceco, spagno-

lo e americano, pre-

e hai deciso di

internaziona-

azienda, ma non sai

da dove cominciare,

ecco di seguito ri-

portati alcuni con-

sigli fondamentali.

Nel momento in cui

si decide di affrontare specifici mer-

cati, non si può non tenere conto del-

la fiscalità internazionale, delle certi-

ficazioni, del diritto all’immigrazione

sentiquestiultimiinforzeconunade-

legazione governativa dello Stato del

Tennessee.

1

■ servizio a pagina 6

giugno 2018 - Subfornitura News